SUPERBONUS 110%

La pratica per accedere a questo importante beneficio inizia con una verifica della regolarità urbanistica dell'immobile. Tale regolarità è quindi alla base della richiesta e da essa non si può prescindere. Altra condizione importante è che ogni unità che accede al beneficio sia riscaldata.

POSSO ACCEDERE?

Ti risparmio di riportare gli stralci della norma di riferimento, che sicuramente risulterebbe poco comprensibile a chi non è del mestiere. In linea di massima hanno diritto ad accedere al beneficio le persone fisiche per un massimo di 2 unità immobiliari (ad esempio casa in centro e seconda casa al mare) e per ulteriori 2 in riferimento alle sole opere comuni (ad esempio cappotto esterno dell'edificio condominiale). Gli interventi agevolati sono quelli che consentono un miglioramento dell'edificio dal punto di vista energetico. L'obiettivo ultimo è quello di conseguire un salto di 2 classi energetiche.
mi sembra chiaro che una valutazione precisa sarà condotta dal professionista a monte della preparazione di ciascuna pratica.

QUALI INTERVENTI SONO AMMESSI?

Il beneficio include una vasta serie di interventi che posso  beneficiare della detrazione fiscale anche ai fini dell'eventuale cessione del credito. Tutti gli interventi devono però essere tesi al raggiungimento di una migliore efficienza energetica. Per ogni genere di intervento inoltre sono previsti una serie di limitazioni e di importi massimi detraibili.

CESSIONE DEL CREDITO FISCALE da SUPERBONUS (il mio consiglio)

Nel caso non volessi fruire direttamente del credito come detrazione irpef e pensi invece di cederlo (quello che accade solitamente), hai 3 possibilità:

  • cessione del credito a soggetto terzo  come potrebbe essere un istituto di credito.
    Esistono molti istituti che pagano il credito in corso d'opera o a fine lavori emettendo liquidità in vostro favore (liquidità per pagare l'impresa, i professionisti etc.) trattenendo una piccola parte come profitto. Supponiamo che vogliate realizzare opere per 100 mila euro incluso delle spese tecniche, maturerete un credito fiscale di 110 mila euro che cederete all'istituto il quale metterà a vostra disposizione qualcosa come 102 mila, euro o anche più (in base alla proposta della banca).
  • sconto in fattura, ovvero cessione del credito all'impresa che realizza i lavori e conseguente fattura a zero (la fattura decurtata dei crediti ceduti).   
    Non è tutto semplice come sembra, nel senso che bisogna trovare un'impresa nelle condizioni di beneficiare effettivamente del credito che vuoi cedergli, stiamo parlando in altre parole di imprese con grandi volumi d'affari oppure di imprese che a loro volta sono in condizione di cedere il credito in cambio di liquidità.  In questo caso bisogna prestare attenzione all'affidabilità dell'impresa che dovrà essere in condizione di consegnare i lavori eseguiti a regola d'arte. Stessa garanzia si dovrà avere anche in caso di sub-appalto ad altre imprese. 
  • sconto in fattura tramite General Contractor (consigliato) 
    Si tratta di un soggetto a cui affidare il compito di reperire le professionalità necessarie per avviare, condurre e portare a conclusione il cantiere. I General Contractors in genere dispongono di una rete di professionisti ed imprese che, a condizioni precedentemente pattuite, svolgono ciascuno con le proprie competenze le diverse mansioni necessarie. Anche in questo caso il costo per il committente è pari a zero. Questa è la soluzione che personalmente prediligo per la maggiore sicurezza e comodità offerta al cliente. Nella mia collaborazione con Marchione Group partner della solida realtà di Innovatec Power contiamo su una posizione ormai consolidata e delle esperienze tangibili  in ambito "Superbonus".
  • In tutto questo ragionamento super super semplificato si inseriscono una lunga serie di adempimenti burocratici che il tecnico incaricato (ma anche la committenza per la sua parte) dovrà seguire fino all'effettiva conclusione dei lavori.   



ALTRI BONUS FISCALI

I benefici fiscali legati alla ristrutturazione o all'efficientamento della propria casa sono molto più ampi del solo Superbonus e comprendo anche interventi che spesso il contribuente non immagina nemmeno possano essere oggetto di detrazione fiscale.
Di cosa stiamo parlando? I bonus attualmente fruibili (Luglio 2022) sono i seguenti

Anche questi bonus fiscale sono generalmente fruibilit direttamente o tramite la formula dello sconto in fattura. Un aggiornamento recente e approfondito di "Altro Consumo" è disponibile a questo link.

Il mio studio si occupa ovviamente della parte tecnica degli interventi, per i bonus diversi dal superbonus 110% sarà cura del cliente incaricare un'impresa edile ed un professionista che apponga il visto di conformità dove previsto.